mercoledì 30 settembre 2020

Erika Giannusa, un talento palermitano, sul palco di Sanremo Newtalent

Erika Giannusa è una pianista, cantante, compositrice palermitana. Nata nel 1993, si è diplomata in pianoforte classico al Conservatorio di Palermo (Vecchio ordinamento) con il massimo dei voti e la lode nel 2015 sotto la guida prima del M° E. Guzzetta (già prima pianista del teatro Massimo di Palermo) e poi del M° A. Sottile. Ha iniziato a cantare nel coro della sua scuola elementare a 6 anni, poi arrivando prima in graduatoria all'audizione per il coro di voci bianche del Conservatorio di Palermo, all'età di 9 anni. Ha iniziato a prendere lezioni di canto lirico privatamente a partire dall'anno 2008 con la Prof.ssa E.L. Smith e successivamente con A. Sparacio. Il canto leggero è stato prima una scoperta fatta individualmente, poi proseguita attraverso il corso dell'insegnante Cheryl Porter. Si è trasferita ad Udine nel 2015, appena terminati gli studi pianistici laureandosi poi in composizione classica – laurea triennale, al Conservatorio di Udine nel 2018 nella classe dei Maestri M. Pagotto per la composizione e R. Miani per il contrappunto. Contemporaneamente agli studi di composizione, portava avanti un tirocinio presso l'Università Paedagogische Hochschule – Institut fuer Musik di Friburgo in Brisgovia nella quale teneva lezioni di pianoforte classico, accompagnamento al pianoforte per strumentisti e cantanti e corripetizione per cantanti d'opera. Successivamente è stata corripetitore per il pianoforte complementare, come attività di supporto alla didattica presso il Conservatorio di Udine coadiuvando la classe della Prof.ssa Mandero, nonché insegnante di pianoforte e di musica presso numerose scuole pubbliche di Udine. Nel dicembre 2018 esordisce come cantautrice presentandosi con due canzoni inedite “La libertà” e “Donna fantasma” presso il Teatro Stabile di Innovazione CSS – Palamostre, durante lo spettacolo “L'Assemblea”. Nell'anno 2018 /2019, dopo gli studi in composizione, ha svolto un secondo tirocinio come corripetitore al pianoforte per cantanti di Musical, per ballerini e per l'arte scenica presso il JAM Music Lab di Vienna. 


Erika, una "storia" di grande formazione la tua. Ti sei poi esibita su palchi importanti.
Ho al mio attivo numerosi concerti come pianista, cantante solista e compositrice e ho vinto alcuni celebri concorsi musicali nazionali ed internazionali. 

Sei figlia d'arte sappiamo.
In famiglia c'era già una vena artistica, in quanto mio padre ha studiato scenografia, e due dei suoi 3 fratelli sono musicisti. Le origini familiari sono peraltro riconducibili, da parte di padre, alla famiglia francese dei Conti Alziari de Malaussène. 

Hai già avuto esperienze nel mondo dello spettacolo? 
Sono stata Vincitrice di concorsi pianistici, nazionali ed internazionali tra i quali: Concorso pianistico Nazionale “Mandanici” Concorso pianistico “ A.Trombone” Palermo Concorso Nazionale pianistico A.M.A. Calabria Concorso giovani musicisti B. Albanese. Ho suonato e cantato in teatri prestigiosi come il Teatro Politeama di Palermo, e mi sono esibita anche come corista in numerose opere liriche come corista per esempio al Teatro Verdi di Pisa. Come compositrice, oltre a scrivere canzoni in italiano, inglese, tedesco ed in dialetto siciliano, ho scritto anche musica "seria" ad esempio i miei brani "Suite", oppure " Generazione Millenials" quest'ultimo presentato al Festival Mittelfest nel 2018. 

Le tue ambizioni. 
Sono una musicista poliedrica, non mi pongo molte barriere e sono sempre alla ricerca del mio miglioramento. La mia più grande ambizione è vivere di musica. 

Un personaggio che ti ispira. 
Mi ispirano i grandi compositori ed interpreti della musica. Adoro le interpretazioni di Bach eseguite da Glenn Gould, di cui il 25 settembre scorso ricorreva l'anniversario di nascita. Adoro Mozart per la sua fantasia ed il suo estro ma anche per la melanconia quando scrive gli adagi, Beethoven per la sua interiorità, spesso non alla portata di tutti, Chopin per la semplicità e allo stesso tempo la ricercatezza dei suoi valzer, Stravinskij per il suo eclettismo ed infine adoro il Quartetto 8 Shostakovich, ma potrei continuare:la lista è molto lunga...Nella musica leggera prediligo Franco Battiato di cui apprezzo la poesia dei testi e la musica spesso con influssi etnici e/o popolari ed altre volte spunti desunti dalla musica classica. La voce di Mina, per me resterà sempre una delle più belle della musica italiana per la ricchezza degli armonici e per il livello dell'interpretazione. 

Qualche personaggio attuale e internazionale?
Sono interessata al personaggio di Lady Gaga, molto estroso ed eclettico, attenta tanto alla musica quanto alla performance. 

Tuoi pregi e difetti. 
Non è mai un bene rivelare i propri difetti, svelare il proprio "Tallone d'Achille"...soprattutto non è strategico; però purtroppo devo rispondere alla domanda. Uno dei miei difetti è l'essere caotica e molto disordinata. Uno dei miei pregi è l'essere organizzatrice e multitasking, così risolvo il difetto.

Post più popolari

Rimani aggiornato